mercoledì 28 ottobre 2009

Giorni no...

In questi ultimi giorni sono un pò giù di corda.
Non so bene il motivo forse è più di uno.
Probabilmente è la fase di transizione che sto attraversando, probabilmente sono i troppo impegni che si accavallano ogni giorno e che non mi lasciano il tempo di focalizzarmi sui miei desideri.
Ho anche pensato di lasciare il corso di caraibici e quello di rueda per un pò...e questo pensiero mi tormenta da qualche giorno. Forse perchè amo ballare, amo quelle melodie allegre e ritmiche che ti entrano in testa e nel corpo e che muovono la tua anima e la spostano in un altra dimensione.
Forse perchè amo l'idea che stiamo creando un gruppo bellissimo e allegro con cui condividere le fatiche ma allo stesso tempo con cui farsi delle grandissime risate ad ogni lezione.
Forse perchè il semplice corso settimanale iniziato per fare qualcosa di divertente e allo stesso tempo utile per mantenersi un minimo in forma sta diventando qualcosa di più serio che potrebbe anche voler dire qualche piccola gara regionale...mah chissà se potremmo essere all'altezza.
Ma perchè cavolo sto pensando di mollare così, su due piedi?
Il nostro istruttore deve averci letto nel pensiero perchè ieri sera ci ha chiamati..."Ragazzi, tutto ok? Non vi si vede da due settimane....Dai, due lezioni le recuperate alla grande ma non mollate! Siete un gruppo fantastico!"
Ecco...adesso sono ancora più in crisi...
Da una parte avrei bisogno di sentirmi meno impegnata, meno di corsa, avere più tempo per decidere cosa fare, avere più tempo per schiarirmi le idee ecco.
Dall'altra sento stringere lo stomaco al pensiero di non fare più il "SALUDO!" con i miei compagni, di non fare più mezzanotte il lunedi dopo 2ore e mezza di corsi e arrivare a casa distrutta ma con le melodie allegre ancora nelle orecchie...
Non so che fare, sono in crisi. Anche Andre lo è, lo so. E forse anche più di me.
Non mi capitava da anni di passare un periodo di crisi.
Molto più sentita di quella economica.
E non so se è un bene.
Azz.

7 commenti:

Daniela B. ha detto...

Ciao Ale,ti capisco,io anche sono giù di corda da un paio di giorni,principalmente perché mi sto facendo mille pensieri su quando andare ad abitare con Simone etc..ma non sento molto appoggio da parte dei miei genitori..ho mille paure..insomma so che dovrò aspettare ancora un annetto prima di poterlo fare,quando invece vorrei andare ad abitare con lui immediatamente..ed essere costretta ad aspettare mi snerva e mi innervosisce..così sono nervosa e rispondo male a tutti!!che giornate..
ciaoo

Alessandra ha detto...

Ciao Ale,
il consiglio che ti posso dare è solo questo: datti un pochino di tempo per decidere! Non prendere troppo sul serio questo corso, ricorda che il ballo è, e deve restare, un divertimento! Se per te e Andre è diventato una fatica, allora sì, è il momento di smettere, ma da ciò che scrivi non mi sembra affatto che sia così. E quindi mi chiedo: ma perchè dovete mettervi a fare le gare, facendo diventare ciò che è nato come divertimento un "impegno"? Non è meglio che resti quello che era, e cioè un modo per uscire dal solito tran tran quotidiano, una bella attività da fare insieme con il sorriso? Io anche ballo da 3 anni... ed è un semplice divertimento, nulla più... baci

Ale ha detto...

Ciao Ale...
Guarda è lo stesso ragionamento che ho fatto io...
per me l'impegno non è il corso in sè...sono tutti gli impegni che abbiamo in questo periodo tra sistemare casa, seguire il lavoro (durante il giorno il mio e la sera la parte burocratica di andre), scelta dei mobili..insomma sono troppi davvero!
E ti dirò...dopo due settimane di pausa già i corsi mi mancano tantissimo.
Il fatto è che le gare (sempre che si faranno) non sono il vero problema, è il tempo che manca...La voglia c'è eccome!
Mah non lo so, penso che stasera andrò a chiedere consiglio al mio fantastico istruttore Luciano...

Daniela ciao!
E' dura dover aspettare, lo so!
Potreste ingannare il tempo cercando e andando a visitare qualche casetta che vi piace, così intanto vi fate qualche idea del budget necessario, dei vostri gusti, e aiuta a sentire il futuro più vicino, parola mia ;)

Grazie ragazze =)

Ikka ha detto...

Mi spiace leggere che sei giù di corda...anche a me è capitato di avere periodi incasinatissimi in cui non si sa cosa fare prima...l'unica cosa che si può fare in certi casi è prendere una cosa alla volta...:-)

Fastidiosa ha detto...

Ti capisco bene sai... Ti sembra di correre e basta. L'anno scorso ho frequentanto un corso di musical (2 lezioni a settimana) e uno di inglese (1 lezione a settimana). A maggio prima dello spettacolo di musical avevamo intensificato le prove e quindi sono arrivata a fine giugno stanca morta. Aggiungici che stavamo seguendo pure i lavori alla casa nuova.
Non lo rifarei, e quest'anno ho lasciato perdere inglese, ma non musical perchè mi da troppa energia e positività!
Si tratta di capire quanta energia hai e quanto tempo.
in bocca al lupo.
L.

Ale ha detto...

Grazie a tutte voi!
Mi sono presa due settimane di riflessione e non riesco a decidermi!
Lunedi frequenterò la lezione regolarmente (già mi manca!) e a fine serata tirerò le somme...
Vedremo!

Occhi di Notte ha detto...

io non ti conosco e non so cosa stai vivendo... penso solo che forse, abbandonare qualcosa che ti piace e che ti fa sentire viva senza un reale motivo (così mi è parso di capire)... magari potrebbe farti soffrire ancora di più... indaga sul tuo malessere, sui tuoi bisogni... penso che questo potrebbe darti una mano.